Neo mamme e neo papà, donne o uomini curiosi: la maggior parte di noi, chi prima o dopo, affronta il grande passaggio di diventare genitori e si mette a ricercare preziose informazioni, al fine di trovare qualche indicazione in più rispetto a quelle del pediatra. E dopo i primi mesi di vita, ci si chiede sempre: come svezzare un neonato? Quando si fa? Ecco, noi abbiamo qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile.

Ci sono sempre stati molti studi relativi a quando dovrebbe iniziare realmente lo svezzamento, ma si è arrivati alla conclusione che è importante svezzare il bambino a partire dal 5° e 6° mese d’età. Questa pratica comincia con l’inserimento di cibi semisolidi nella dieta del lattante  per permettergli di ottenere tutti i nutrienti necessari per lo sviluppo e continuare ad alimentare la sua crescita psicomotoria in maniera corretta.

Come svezzare un neonato: iniziare lo svezzamento

Lo svezzamento per bambini inizia sempre con l’aggiunta di alimenti semisolidi come biscotti, frutta, pappe e minestrine. Molto tempo fa, era comune pensare che lo svezzamento per bambini dovesse essere regolato da un calendario alimentare e che fosse, quindi, necessario dare un ordine agli alimenti immessi nella dieta, che sarebbero stati inseriti passo dopo passo. Questo pensiero è stato sorpassato da diversi studi che hanno dimostrato la non esistenza di un ordine necessario per un buono svezzamento e che è possibile dare diversi tipi di alimenti allo stesso tempo (seguendo sempre il buonsenso).

Come svezzare un neonato sembra essere un po’ più chiaro, ma perché è così importante effettuarlo ra il 5° ed il 6° d’età? È dimostrato da uno studio effettuato dal ministero della salute, che cominciare lo svezzamento dopo la 26a settimana potrebbe causare effetti molto negativi sulla crescita psicologica e fisica del bambino.

svezzamento-per-bubbletips

Il segreto dietro l’introduzione degli alimenti solidi durante lo svezzamento

L’organismo del lattante, con la crescita, richiede un apporto nutritivo sempre maggiore e il suo stomaco è ormai abbastanza sviluppato per cambiare dieta. Il cibo semisolido e solido permette di ottenere moltissime sostanze nutritive delle quali il bebè deve nutrirsi per il suo bene. Ecco che diventa fondamentale capire come svezzare un neonato e con quali alimenti farlo. L’esempio classico è il ferro: i bambini che devono svilupparsi durante questo periodo della loro crescita hanno bisogno di ferro per poter alimentare il proprio cervello che, in quell’età, sta cominciando a formare i primi processi mentali e logici che lo accompagneranno per tutta la vita.

Prolungare l’allattamento al seno è una buona idea

Effettuare lo svezzamento significa introdurre alimenti nella dieta del bambino ma non necessariamente smettere di dare il latte materno. Lo svezzamento per il bambino può essere un momento molto frustrante e difficile, visto che il gesto stesso dell’allattamento produce un senso di sicurezza automatico nei bambini. Moltissimi medici consigliano un allattamento fino ad un anno d’età (quando possibile) e non esiste veramente una restrizione sul prolungamento di tale pratica. La composizione chimica del latte materno, infatti, è perfetta per la crescita del bambino: il latte è sviluppato esattamente per dare parte del nutrimento necessario ed accompagnare il bambino nelle prime fasi della sua crescita. Capire come svezzare un neonato e soprattutto apprendere gli errori da non fare, ci permette di assicurargli una crescita migliore.

Lo svezzamento per bambini con buonsenso: il sale, lo zucchero ed altri alimenti

È fondamentale comprendere, oltre a come svezzare un neonato, quali alimenti bisogna evitare assolutamente. Nonostante sia buona norma sperimentare il cibo da dare al bambino, è importante definire delle regole di base da non prevaricare: è infatti fortemente consigliato non offrire cibi troppo salati o zuccherati per evitare malattie legati alla tensione ed evitare aumenti dell’indice glicemico che possono portare facilmente all’obesità, carie e molti altri disturbi dell’alimentazione.

È importante, inoltre, informarsi sui vari alimenti da offrire durante il primo anno della vita del proprio figlio: il miele, per esempio, contiene il botulino, un potente chimico che può esser estremamente  pericoloso per il piccolo.

Fino ad un anno non si deve esagerare e non si deve aggiungere sale e zucchero nella fase dello svezzamento. Questi potrebbero causare ipertensione, nel caso del sale, e l’aumento dell’indice glicemico, nel caso dello zucchero.

Questi nostri consigli non vogliono sostituire la chiacchierata con il pediatra che consigliamo di fare in ogni caso, ma vogliono più che altro soddisfare la curiosità delle mamme interessate a come svezzare un neonato! Che dite, ci siamo riusciti?

Bakaji Set Prima Colazione Kit Pappa Winx Club Con Posate Piatti Bicchiere Tovaglietta Fate Asilo Scuola Bambine
3 Reviews
Bakaji Set Prima Colazione Kit Pappa Winx Club Con Posate Piatti Bicchiere Tovaglietta Fate Asilo Scuola Bambine
  • Set completo per la pappa WINX CLUB in melamina con 1 tovaglietta, 1 piatto fondo, 1 piatto piano, 1 cucchiaio, 1 forchetta e 1 bicchiere
  • Dimensioni piatto fondo: 14,5 cm (diametro)
  • Dimensioni piatto piano: 20 cm (diametro)
  • Capacità bicchiere: 20 cl
Harley Davidson 5 pezzi Set Baby Pappa in Melamina
  • 5 pezzo Harley Davidson Set Pappa In Melamina
  • Include: Piatto, ciotola, tazza, forchetta e cucchiaio
  • Tutti i pezzi sono lavabili in lavastoviglie.
  • Confezionata in Scatola, ideale per gifting